Glu On The Road Home

Delhi: una capitale, molteplici culture e tanti locali gluten free

Una capitale, miliardi di persone. Un luogo di molteplici culture, colori e profumi. Monumenti, templi, mercati, giardini, locali gluten free e strade affollate. Delhi è la perfetta vetrina di caos e pace dell’India.

Un luogo magico e travolgente. L’India può prenderti, travolgerti e trasportanti in un viaggio mistico se ci si lascia andare. Ma per molti può risultate un incubo, una realtà incomprensibile dal quale fuggire.

L’India regala molte meraviglie ai suoi visitatori, ma credo anche che questo non sia un viaggio per tutti. Servono adattamento e intraprendenza. Ma il mio consiglio è di lasciarsi trasportare dalla sua atmosfera.

Devo ammettere che Delhi non rientrerà tra le mie città preferite. In effetti, nonostante il mio spirito di avventura, se non fosse per i suoi monumenti e poco altro, avrei molto da ridire. Rispetto a tutti i paesaggi e i luoghi visitati fino ad ora, Delhi non è una città nel quale alloggiare per più di due giorni.

Ma comunque, come tutto il resto del mondo, deve essere visitato almeno una volta.

In realtà la cosa che più mi lascia sorpresa è che nonostante Delhi non rientri nella mia “Top Ten” delle città più belle del mondo, è riuscita comunque a trascinarmi in un modo che non dimenticherò mai.

Ma una cosa alla volta…

Abbiamo soggiornato a Delhi vicino alla fermata della metro Karol Bagh.

La metro nella città è ben collegata quindi potete tranquillamente fare una tessera giornaliera e visitare il tutto in autonomia scaricando l’app Delhi Metro Interactive Map (la riconoscete dall’icona color rosa) in modo da non perdervi e non perdere troppo tempo con cartine varie. Oppure potrete optare per una visita guidata con Civitatis.it.

Insomma le soluzioni per girare questa grande città sono davvero tante.

Sì, ma cosa c’è da vedere?

Cose da vedere a Delhi

Un pò fuori dal centro, ma facilmente raggiungibili in metropolitana, potrete visitare Akshardham, o Complesso Swaminarayan Akshardham, e il Tempio del Loto. Entrambi assolutamente da vedere!

Akshardham è un tempio indù e un campus spiritual-culturale che rappresenta il monumento dedicato alla Pace nel Mondo. Incredibile e colossale, questo luogo vi trasporterà in un altra dimensione e ne sarete affascinati.

Riesco a stento a descriverlo…

Espressione di spiritualità, architettura e cultura dell’India. Lasciati guidare dalla sua atmosfera e dalla sua energia.

L’ingresso è gratuito, si pagano solo le mostre o i giochi d’acqua delle fontane che vi consiglio di vedere.

Purtroppo di foto non ce ne sono, se non da fuori, perché bisogna lasciare tutto negli appositi armadietti. Borse, cellulari, macchine fotografiche… vi faranno lasciare tutto all’ingresso prima dei controlli.

Il Lotus Temple è un tempio a forma di fiore di loto con ben 27 petali realizzato con marmo bianco. Questo luogo sacro è stato costruito per riunire i fedeli di ogni credo.

Per un attimo mi è sembrato di essere di nuovo in Giappone. Così pulito l’edificio emerge in un grandissimo e curato giardino.

Anche qui l’entrata è gratuita, ma al suo interno non si possono scattare fotografie.

Il Qutb Minar, raggiungibile anch’esso con la metro è il più alto minareto del mondo interamente realizzato in mattoni. Anche questo fa parte del patrimonio dell’umanità UNESCO.

Molto bello, vi consiglio di visitarlo tutto, pian piano.

Gurudwara Bangla Sahib  è la casa di culto Sikh più importante di Delhi. Bella e affascinante con la sua splendida cupola dorata che risplende nella grande vasca: il Sarovar. L’acqua di questa grande vasca è chiamata Amrit e ha un grande valore per i devoti.

Nel percorso che farete dalla metro fino a questo monumento vi potrà capitare di incontrare diverse scimmie che si aggirano tra gli alberi o sui marciapiedi. Quindi mi raccomando… occhi aperti!

Le cose da vedere non finisco di certo qui, ma purtroppo questa per me è stata un’ultima breve tappa prima di rientrare a causa del COVID19.

I locali gluten free di Delhi

A Delhi si trovano diversi locali glutei free. Le cucine non propongo solo la tipica cucina indiana, ma anche molto altro.

Ovunque voi alloggerete quei giorni, potrete usufruire dell’app Zomato, dove poter trovare alcuni dei locali gluten free presenti nella zona, ma anche e soprattutto ordinare delivery e far arrivare i vostri piatti direttamente da voi. Io l’ho trovata davvero molto utile, soprattutto la sera prima della partenza in cui non avevamo molto tempo a disposizione per raggiungere un ristorante e mangiare prima dell’arrivo del taxi.

Un locale carino e non molto distante dal nostro hotel è il Kitchen With A Cause.

Il personale è molto gentile e i piatti, anche se speziati, sono molto buoni e consistenti. Colorato e particolare vi consiglio di provare il Butter Chicken presente sul menù. Per quanto riguarda il senza glutine chiedete al personale e fatevi indicare i vari piatti.

Altro ristorante molto chic e situato in un quartiere che paragonerei a Via del Corso, per la presenza dei diversi negozi di marca, è lo Smoke House Deli.

Un ristorante molto carino e raffinato. All’interno del menù potrete trovare molteplici portate senza glutine, dalla colazione fino al dolce.

Questo è il locale giusto dove fare una tranquilla pausa prima di ricominciare a camminare.

Siamo arrivati alla fine di questa avventura, anche se le cose da raccontare sono ancora tante.

Posso solo ripetermi dicendo che questo è stato per me un viaggio davvero incredibile.

Qui ho scoperto ancora di più il significato di un semplice ma mai scontato sorriso. Ho scoperto, sulla mia pelle, quanto gli indiani possano essere gentili, strani e veramente curiosi. Visto tradizioni di cui fino ad oggi avevo solo letto sui libri. Una spiritualità così forte e piena di contraddizioni, ma che si lascia conoscere per intero. Luoghi magici e sorprendenti da togliere il fiato.

In attesa di una nuova avventura vi lascio come abbiamo iniziato…

…namastè!

Ti è piaciuto questo articolo? Non abbiamo dubbi, se sei arrivato fino in fondo ci sono buone possibilità che la risposta sia affermativa! Allora, se ti va, condividilo con i tuoi amici.

Condividi su FACEBOOK, cinguetta su TWITTER e fai +1 su GOOGLE+! Usa i tasti qui sotto e facci sognare!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.