Glu On The Road Home

#InSiciliaSono, ultima tappa nella bellissima Licata senza glutine

Raccontare della fine di un viaggio non è mai semplice. Soprattutto si tratta di un viaggio che vi ha riempito l’anima, gli occhi, il palato di sensazioni davvero difficili da descrivere. Il mare, gli arancini, le persone, le atmosfere, gli incontri. Della Sicilia ci portiamo a casa e nel cuore tutto questo universo, fatto di cinque giorni davvero incredibili. Non avremmo mai pensato di riuscire in un’impresa così bella, far parte di un tour della Sicilia senza glutine. Ma per i ringraziamenti, provvederemo alla fine di questo articolo. 

Ragazze, siete ufficialmente a casa mia… Quindi vi devo portare in un posto!

Ce lo puoi anticipare o rimarremo nel mistero?

Ve lo anticipo, ma venite qui… Lo vedete quello?

Sì, Erika… è un faro!

No, quello è il mio faro! Il faro di San Giacomo.

insiciliasono-faro-licata

Una passeggiata in una Licata gluten free friendly

Così è iniziata la nostra passeggiata per Licata. Una vera e propria scoperta. Non avremmo mai pensato che questa cittadina ai piedi del mare potesse piacerci così tanto. Probabilmente il merito è di Erika e della sua capacità di farci vivere ogni atmosfera al massimo. Ma anche di questo posto, che ti entra dentro.

Preparate i costumi ragazze, vi porto al mare

Il pranzo al sacco senza glutine di Mangia con gusto

Ma prima di andare al mare bisogna pensare al pranzo. A Licata, Gianluca Graci ha aperto un piccolo negozio magico, Mangia con gusto, dedicato solo ai prodotti gluten free. Il pizzaiolo realizza veri e propri capolavori con le farine senza glutine. Potevamo andare in un posto diverso per il pranzo al sacco da portare al mare? Ovviamente no. E così ci siamo concesse un bel pezzo di pizza ripiena e qualche dolce speciale.

insiciliasono-pizza-licata

Ah dimenticavo ragazze, dobbiamo portare a Peppe, il mio socio di Assaggi e Paesaggi, qualche peperone…

Non c’è problema Erika, passiamo al supermercato e lo compriamo!

Supermercato? Dico! Hai detto supermercato? Ma sei pazza Silvia… Oggi i peperoni li andiamo a raccogliere nei campi!

Se ve lo state chiedendo… Sì, abbiamo seriamente raccolto i peperoni nei campi ed è stata un’esperienza unica poter vedere una distesa di verde mentre le botti venivano riempite con l’uva appena vendemmiata.

Da lì ci incamminiamo verso il mare. Che meraviglia. Una spiaggia incantata in cui approfittiamo subito per assaggiare la pizza ripiena senza glutine di Mangia con gusto. Ma l’agenda è piena di impegni e la permanenza al mare non dura quanto avremmo sognato.

Così ci rimettiamo in macchina, senza andare troppo lontano. A piedi ci intrufoliamo nel borgo della Marina. Erika ci dice che è molto cambiato rispetto a come se lo ricordava lei quando era piccola. Questa zona di Licata è abitata prevalentemente da pescatori, eppure i murales che sono stati creati danno un senso di rinascita. Bellissimo il graffito dedicato a Rosa Balestrieri.

Il Kitesurf e la Dimora del vento, un po’ di America a Licata

Ok, non lo avremmo mai detto che in questo viaggio ci saremmo ritrovate a scegliere il pesce a Catania insieme ai pescatori, a fare la spesa con un ristoratore, a raccogliere i peperoni, ma soprattutto… a rischiare di fare kitesurf.

insiciliasono

Mettiamola così, di sicuro Silvia non è una sportiva. Non si può dire lo stesso di Alessandra, che per la sua giovane età non c’è sport che non sappia fare.

Ma questa volta Erika ci ha davvero messo alla prova.

Ragazze, come ve la cavate con gli sport?

Erika, che intendi… io mi sono lesionata una caviglia semplicemente per giocare a pallone in spiaggia… me lo eviterei di fare sport ecco! 

Alessandra, parlo con te… Oggi ti porto a fare uno sport bellissimo!

Erika, Alessandra, però non è carino che mi liquidate così solo per la mia salute cagionevole!

Insomma, arrivate alla Playa, la spiaggia in cui incontriamo un gruppo di fantastici kiters, ci sentiamo, almeno per un momento, come le bagnine di Baywatch. Avete presente?

Parliamo con i ragazzi e con una ragazza davvero entusiasta delle loro attività. Ci raccontano che la filosofia del kiters è quella dell’attesa. Attendere il vento giusto per loro è fondamentale. L’onda è la loro terra. E noi li guardiamo estasiate mentre aprono le loro vele e preparano la loro tavola. Purtroppo, e per fortuna di Silvia, il vento oggi non è quello giusto. Quindi niente Kite. Ma torneremo presto! Promesso.

La Dimora del vento, il B&B ideale a due passi dal mare

insiciliasono

Prima di andare a compiere la missione per cui siamo venute fino in Sicilia andiamo nella nostra residenza. Per l’ultima sera in Sicilia ad ospitarci è Mirko nella bellissima Dimora del vento, il b&b che ha aperto insieme al fratello. La prima cosa che ci stupisce è la cura minuziosa di questa location. La possibilità di prendere le biciclette per andare fino al mare è davvero una cosa che ci intriga. Mirko, uno dei kiters che avevamo incontrato poco prima, è il proprietario della struttura. Ci racconta che ogni stanza ha un colore che rimanda al vento che rappresenta. E noi ce ne innamoriamo subito ovviamente.

Sardasalata, mangiare senza glutine a Licata

insiciliasono-sardasalata

A Licata, dove un tempo sorgeva il dopolavoro dei ferrovieri oggi sorge un locale bellissimo, Sardasalata, pensato, creato e gestito da Giuseppe Patti, il socio di Erika su Assaggi & Paesaggi. In questo posto nessuno è escluso. Per la nostra gioia si mangia anche senza glutine. La pizza, fatta dal maestro Gianluca Graci, e i piatti, fatti dallo chef, sono pensati su misura per tutti i palati.

Ma noi qui oggi abbiamo una missione. Portare tutti gli ingredienti raccolti fino ad oggi durante il viaggio per fare la ricetta del tour l’arancino di alici con i cereali. Ovviamente rigorosamente senza glutine.

Per vedere cosa abbiamo creato potete vedere la diretta su Facebook.

Mangia con gusto, il viaggio di ritorno con la pizza senza glutine di Licata

insiciliasono-mangia-con-gusto

La fine di un viaggio è sempre pieno di malinconia e di nostalgia. Proprio per questo abbiamo pensato ad un pranzo speciale per farci accompagnare nel viaggio di ritorno. Gianluca e il suo Mangia con gusto hanno reso il viaggio un’esperienza mistica. La sua pizza, i suoi arancini senza glutine e i cannoli gluten free non li dimenticheremo davvero.

Non dimenticheremo nulla di questo viaggio unico. Non dimenticheremo l’entusiasmo contagioso di Erika. Non dimenticheremo la nostra voglia di scoprire e di conoscere quest’isola piena di risorse che non ci saremmo mai immaginate. Non dimenticheremo i sapori. Non dimenticheremo la bellezza della gente che abbiamo incontrato e che abbiamo coinvolto in questo percorso. Non dimenticheremo mai questa Sicilia. E torneremo presto, promesso!

Ti è piaciuto questo articolo? Non abbiamo dubbi, se sei arrivato fino in fondo ci sono buone possibilità che la risposta sia affermativa! Allora, se ti va, condividilo con i tuoi amici.

Condividi su FACEBOOK, cinguetta su TWITTER e fai +1 su GOOGLE+! Usa i tasti qui sotto e facci sognare!

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.