Glu On The Road Home

#InSiciliaSono, prima tappa al Talé e la cucina senza glutine di Giuseppe Torrisi

insiciliasono-giuseppe-torrisi-tale-rest

C’è una cosa che rende il viaggio indimenticabile, la compagnia con cui lo affronti. Questa volta non eravamo da sole. Ma avevamo una guida speciale, Erika. Con lei abbiamo percorso oltre 2000 chilometri, partendo da Roma e arrivando in Sicilia. Abbiamo attraversato la costa orientale di un’isola che per noi resterà una seconda casa. Abbiamo conosciuto persone speciali. Abbiamo visto posti unici. Ma soprattutto non ci siamo mai sentite turiste, bensì cittadine di questa terra meravigliosa.

Quando Erika e Giuseppe, i nostri amici blogger di Assaggi e Paesaggi, ci hanno contattate per partire alla scoperta della Sicilia non ci abbiamo pensato un attimo. Eravamo entusiaste sin dal primo momento per due ragioni:

  • Silvia ama follemente quest’isola
  • Alessandra non l’aveva mai vista, e quale migliore occasione?

Così, zaino in spalla, abbiamo deciso di partire con una valigia in meno questa volta. Perché? Perché sapevamo che ad accoglierci nel nostro tour #InSiciliaSono ci sarebbero state strutture capaci di rendere il nostro viaggio tranquillo e più “leggero”, all’insegna del senza glutine. Anche perché siamo state chiamate a rapporto proprio per questo: raccontarvi la Sicilia gluten free.

Silvia, Ale, domani alle 9,00 si parte!

E così con Erika ci siamo messe in macchina e abbiamo attraversato la Salerno-Reggio Calabria fino a traghettare in Sicilia.

Appena arrivi qui ti rendi conto che non esistono distanze. Non esistono dialetti o chilometri che possano allontanarti, perché la bellezza delle persone che abbiamo incontrato è stata davvero straordinaria.

Talé Restaurant e Suite, luxury e confort a due passi da Taormina

insiciliasono-tale-restaurant-senza-glutine

Dopo aver percorso 752 chilometri arriviamo alla prima tappa prefissata dal nostro viaggio senza glutine in Sicilia, il Talé Restaurant e Suite. Tre camere e due suite, cinque dependances vista mare o vulcano. Intorno gli alberi di arance e limoni e un panorama mozzafiato. Ci siamo ufficialmente innamorate del Talé. Della cura minuziosa dei dettagli, dell’arredamento moderno e degli ambienti caldi e rilassanti. Gloria è la perfetta padrona di casa, capace di far sentire subito i propri ospiti in un contesto confortevole e rassicurante, sapendo di poter contare sulla sua disponibilità. La colazione vi farà dimenticare la sveglia. A noi è successo! E per chi vuole mangiare in tranquillità prodotti senza glutine basta segnalarlo e Gloria saprà prendersi cura di voi in maniera perfetta.

Giuseppe Torrisi, lo chef con la coppola anche senza glutine

insiciliasono-tale-senza-glutine

Talé, oltre ad essere uno scenario paradisiaco, ha due pregi impagabili: lo chef con la coppola Giuseppe Torrisi e una veranda in cui poter consumare i pasti che ti rapisce lo sguardo.

È vero. Siamo delle privilegiate. Quando Erika al telefono ci ha detto che lo chef Giuseppe Torrisi avrebbe creato un menù senza glutine ad hoc per noi eravamo impazzite di gioia.

Uno chef come Giuseppe cucina solo per noi? Erika, ma sei seria?

Sì, glielo abbiamo chiesto veramente! Ed Erika ha confermato!

insiciliasono-giuseppe-torrisi-senza-glutine

Così, appena arrivate in Sicilia, abbiamo avuto un’accoglienza stellare. La cena, esclusivamente gluten free, di Giuseppe Torrisi è iniziata con una cialda di riso Venere soffiata con stracciata di bufala ragusana. Un piatto di una bontà che difficilmente riusciremo a dimenticare. D’altra parte, ogni ricetta di Giuseppe è un’opera d’arte dal sapore elegante e dalla presentazione poetica. Che sia il pane preparato, con farina di riso e amido di mais, o il riso di legumi, che sia la tartare di ricciola o la quaglia su un letto di patate, lo chef riesce a restituire al palato i sapori autentici della Sicilia in una chiave del tutto inedita, ma senza mai tradire quelle che sono le aspettative del gusto.

insiciliasono-giuseppe-torrisi-tale-senza-glutine

Torniamo in camera piacevolmente stupite dalla bellissima personalità di Giuseppe Torrisi con cui rimaniamo a conversare a fine cena e che, intimidito dalla fotocamera, ci racconta la sua storia. La storia di un ragazzo del sud che arriva in Svizzera e vive un’esperienza di vita e di lavoro altamente formante ma che, col sorriso sulle labbra, ci confessa di quanto sia fiero di poter lavorare nella sua terra.

Prima di darvi appuntamento a martedì con la seconda tappa di #InSiciliaSono vogliamo ringraziare Gloria e Giuseppe per la splendida accoglienza.

Martedì prossimo vi raccontiamo dell’arrivo a Taormina e poi della tappa a Catania, Marzamemi fino ad arrivare a Ortigia.

Ti è piaciuto questo articolo? Non abbiamo dubbi, se sei arrivato fino in fondo ci sono buone possibilità che la risposta sia affermativa! Allora, se ti va, condividilo con i tuoi amici.

Condividi su FACEBOOK, cinguetta su TWITTER e fai +1 su GOOGLE+! Usa i tasti qui sotto e facci sognare! 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.