Glu In Città Home

La Botte in Trastevere, ristorante senza glutine e senza gusto

la-botte-pizza

Ale ti ricordi i Sandri a Trastevere?

Beh sì! Come dimenticarli! Loro e quella meravigliosa pizza senza glutine! Ancora non riesco a farmene una ragione del perché abbiano chiuso! -.-”

Già! Ma sai che hanno aperto al loro posto un altro locale senza glutine, La Botte?

Davvero? Sempre lì? Ma non è che sono sempre loro?

Non penso… Non ci sperare… Comunque potremmo andare a provare, che dici?

Assolutamente sì! Perché no?

Ecco, volete sapere il perché no? Abbiamo una serie di motivi per dirvi perché non andare a cena qui! Mettetevi comodi perché l’elenco è nutrito e la delusione è tanta. Quindi… che il racconto abbia inizio!

La Botte, MARIA IO ESCO

Ok, ammettiamolo. Siamo fissate con le formalità. Amiamo molto l’accoglienza in un locale e se i ristoratori o i camerieri non sono gentili e garbati con noi la prima reazione che abbiamo è più o meno questa.

Rabbis-Inside-Out

Andiamo per ordine. Entriamo in questo ristorante senza glutine a Trastevere. Ci sediamo e sfogliamo il menù. Proprio all’ultima pagina il nostro occhio cade su un piccolo dettaglio: il prezzo per i piatti senza glutine può variare tra i due e i cinque euro. Ora, non è cattiveria! Ma noi lo vorremmo anche sapere quanto spenderemo per mangiare una pizza per celiaci. Non vorremmo andare ad occhio e ritrovarci a spendere un occhio della testa.

Mi scusi, ma che significa che il prezzo può variare tra i 2 e i 5 euro?

Domanda molto legittima no?

Se è celiaca sa che le farine costano di più e che quindi i prodotti per celiaci costano di più…

Certo! Questo lo sappiamo bene. Ma la cosa che più ci dà fastidio è che anche in un ristorante per celiaci si debba subire una ghettizzazione come questa! Parliamone un attimo. Se un celiaco va in un ristorante gluten free sa che esiste una variazione di prezzo, ma a nostro avviso dovrebbe essere minima e ben chiara sul menù. Non dovremmo ritrovarci a non sapere quanto costa una pizza o chiedere ai camerieri ogni singolo costo.

la-botte-pizza

Il fatto che la cameriera e poi il proprietario non abbiano compreso la nostra perplessità ci dispiace molto, perché crediamo che sia un diritto del cliente saperlo senza dover ogni volta ascoltare la “storia” dei prodotti senza glutine che sono cari perché le aziende sono brutte e cattive.

Ma almeno la pizza senza glutine era buona?

La questione è la seguente, se almeno la pizza fosse stata buona saremmo passate sopra ad ogni cosa. Perché per noi PALATO HAVE THE POWER! Purtroppo però neanche questa gioia abbiamo avuto. Il supplì era congelato tanto che la mozzarella è rimasta un piccolo cubetto untouchable!

supplì-senza-glutine-la-botte

Dai sicuro ci rifaremo con la volta! MAI UNA GIOIA! La pizza era praticamente cruda. Ora non vogliamo essere pedanti ma se tutta la notte la pizza attraversa il nostro pancino su e giù, giù e su, evidentemente qualcosa che non va c’era!

Tra l’altro volete sapere quanto abbiamo sborsato per due supplì, una margherita e una bottiglia d’acqua? Sì, volete! Ben 16 euro!!!!!!! 5 euro di supplì!!!!!

Tirando le somme I SANDRI ci mancano davvero tanto…. E la prossima volta che vogliamo una pizza sicuro andiamo a IL CAVALIERE!

Ti è piaciuto questo articolo? Non abbiamo dubbi, se sei arrivato fino in fondo ci sono buone possibilità che la risposta sia affermativa! Allora, se ti va, condividilo con i tuoi amici.

Condividi su FACEBOOK, cinguetta su TWITTER e fai +1 su GOOGLE+! Usa i tasti qui sotto e facci sognare! 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.